envelopeinfo@iosiamo.comphone+39 348 3167956

 

 

La caratteristica Yang, le emozioni,  si esaurisce nell’arco di breve tempo per lasciare spazio al suo opposto, lo Yin.

Yin: il principio negativo, femminile, rappresentato dal colore nero, luna, ombra, terra, riposo, passivo, spazio, ovest, nord,

destra, materiale, crescita, discesa, sotto, acqua, freddo, sostanziale, contrazione, conservazione, nutrimento, accumulo,…….

nel corpo lo yin rappresenta: fronte, torace, addome, interno, sottombelicale, arti interno mediali, struttura degli organi,

organi, sangue, liquidi corporei, energia nutritiva.

Yin: Fegato, Cuore, Maestro del Cuore, Milza-Pancreas, Polmone, Rene.

E' importante mettere in evidenza che Yin e Yang non hanno alcun significato morale Buono-Cattivo e che non sono considerati

elementi contrastanti, bensì complementari e inscindibili. Bisogna quindi cercare un'armonia fra di loro ed evitare qualsiasi

situazione sbilanciata. Tutte le distinzioni sono inoltre relative: quello che può essere Yin relativamente ad una cosa può

contemporaneamente essere anche Yang in rapporto ad un'altra.

La cosa più importante da ricordare e più difficile da capire è che ogni cosa, ogni fenomeno contiene entrambi gli aspetti di

questa dualità, solo con differenti gradi di manifestazione.

La MTC (Medicina Tradizionale Cinese) è da millenni una filosofia che osserva la natura e i suoi aspetti : si

fonda infatti, su una conoscenza a 360°della vita, del corpo umano e dell’intero Universo. Tutto segue leggi ben precise,

imprescindibili.

Si legge per esempio nel libro di Giovanni Maciocia (I fondamenti della medicina cinese – Elservier-Masson Edizioni), uno

dei massimi esperti di Medicina Cinese e agopuntura. Quando tutto funziona bene, nell’Universo come nel nostro corpo,

queste due forze contrapposte ma complementari sono in equilibrio. Quando qualcosa non va per il verso giusto le due forze

si squilibrano dando origine a molte malattie. Per guarire seriamente bisogna innanzitutto riportare l’equilibrio originale nei

vari distretti del nostro corpo (esistono zone prettamente Yin o Yang).

Secondo l’MTC, si legge sempre sul libro di Maciocia, non c’è solo il corpo fisico così come lo conosciamo noi, ma dobbiamo

tener presente che nella legge dell’equilibrio che vi sono diverse “forze” che ci governano. Quando queste vivono una sorta di

conflitto l’essere umano comincerà ad avere problemi.

Se consideriamo l'uomo nella sua interezza, come prescindere dal corpo e suoi movimenti. Dalla postura, dal suono della voce,

dalla lucentezza dello sguardo, per tradurne lo stato vitale, l'indole e i sentimenti ed emozioni che lo attraversano.

Dopo aver fatto esperienza dell'energia yang, ora lentamente entriamo in un aspetto più lunare, più femminile e recettivo.

Passiamo dall'aspetto yang, più solare, maschile e proiettato all'azione e al fuoco della passione, alla raccolta interiore, alla

contemplazione, allo stare intimamente connessi con se stessi, ma anche alla riflessione, alla lentezza, all'inverno, alla

raccolta.

La stagione invernale aiuta a mettersi in contatto con le energie dello yin, sempre se siamo in contatto con la ciclicità che a

ci lega intimamente alle stagioni.

Attraverso gli esercizi di bioenergetica e il suono delle Campane Tibetane, potremo fare esperienza delle energie espresse

nello yin.

La ninna nanna delle Campane Tibetane, accompagnerà gli esercizi bioenergetici per facilitare l'ascolto di se stessi.

Info dei quattro incontri