envelopeinfo@iosiamo.comphone+39 348 3167956

campane febbraio

 La nostra Anima parla al corpo e il suo linguaggio a volte trova ostacoli nelle mente.

Il suono armonizza e integra, ciò che è diviso e disarmonico.

Potrai sperimentare con Simona e Barbara Giampreti, un percorso di quattro incontri per conoscere, amare, 'accordare le tue 'dissonanze, attraverso la bioenergetica e il suono delle Campane Tibetane.

 

 

 

Le emozioni

Il Tao rappresenta lo yin e lo yang. Parliamo di quel simbolo bianco e nero dove questi colori si fondono e contrastano, che è un'icona dei principi del taoismo e che ha un significato che in pochi conoscono davvero.

" Ma cosa intendiamo davvero quando nominiamo lo yin e lo yang? Lo yin e lo yang è un principio della filosofia cinese, dove yin e yang sono due energie opposte, necessarie e che si completano a vicenda, dove l'esistenza di uno dipende dall'esistenza dell'altro. Lo yin e lo yang è un simbolo di armonia, che causa l'equilibrio e produce l'interazione tra le due energie. Yin e yang sono due concetti del taoismo, che espongono la dualità di ogni cosa nell'universo.  Ogni oggetto e ogni situazione si relazionano a questa forte dualità, essenziale per la ricerca di un equilibrio e per raggiungere il benessere.

Per mantenere un equilibrio nelle nostre vite dunque è necessaria un'armonia fra yin e yang.  Le due sfere all'interno del simbolo rappresentano appunto l'idea che ciascuna delle forze raggiunge il suo punto estremo e manifesta dentro di sé una sensazione opposta.

Quando esiste un perfetto equilibrio fra i due elementi questo è sinonimo di benessere, ma quando si rompe nasce il conflitto nella vita degli esseri umani. Di conseguenza non deve esistere eccesso o carenza né di yin né di yang, in quanto questo influenzerebbe negativamente l'energia.

Spesso utilizziamo il giudizio verso le emozioni che maggiormente rinneghiamo in noi, o l'apprezzamento per quelle che prediligiamo utilizzare, manifestare. Questo metro di misura, è frutto sia dell'educazione ricevuta, sia dalla scelta di una modalità di comportamento, utile alla nostra sopravvivenza, in un tempo in cui non potevamo scegliere diversamente.

Sperimentare nel corpo l'energia intrappolata in un movimento interrotto, nella voce strozzata, nei muscoli che si irrigidiscono, nel respiro che rimane in sospensione senza lasciare andare l'espirazione è il primo passo all'ascolto di come l'energia yang possa congelarsi e trasformarsi in energie opposte yin : di staticità, depressione, malinconia assenza di ritmo. Solo nel movimento e nel contenimento dell'eccesso, possiamo entrare in contatto con la forza, con la dinamicità, con la gioia, il canto e arrivare al cuore e alla morbidezza, all'intimità e all'amore. 

Io sono movimento, energia che scorre e alternanza di ritmi, che si alzano come onde fino a rovesciarsi e placarsi in un mare tranquillo, manifestandosi semza giudizio o sbarramento...allora Io Sono veramente 'intero perchè in me contemplo la molteplicità.

La Bioenergetice e il Suono delle campane Tibetane faciliterà l'emersione dell'armonia in noi.

yinyang yoga 1